Il rifugio dei cuori solitari – Lucy Dillon

wpid-20140708_132501.jpg

Questo libro l’ho preso, senza farci tante considerazioni, perché quel musetto in copertina mi ha conquistato e mi ha ricordato quand’ero piccolino in montagna dove trovai per caso, in un boschetto vicino la casetta dove passavo le vacanze estive, un cucciolo di cane, tutto nero che appena mi vide, mi saltò addosso come fossi la sua salvezza, e nonostante ora i ricordi sono molto sbiaditi, ho impresso nella memoria, il suo volermi stare sempre vicino, forse non tanto domestico, ma così autentico e naturale.(poi quel cane fu adottato e non lo vidi più!).

E’ una storia molto zuccherata, sentimentale, dolcissima, fatta di persone e animali in cui persone e animali, a volte, fai fatica a distinguerli per i sentimenti limpidi che provano entrambe.

Tutto nasce dalla morte della zia Dot che lascia in eredità alla sua bella nipote Rachel, un canile gestito appunto dalla zia e soprattutto affida a Rachel, il suo cane Gem. La ragazza si troverà, nel periodo in cui muore la zia, senza un lavoro(licenziata), senza un fidanzato(sposato con un’altra donna e non certo un uomo responsabile) e soprattutto senza aver mai coltivato amore per i cani!

Questa eredità che sembra solo portare guai economici, problemi di adattamento ad una nuova realtà sociale( da Londra si trasferisce in campagna per capire e risolvere tutta la faccenda), risulterà alla fine, una seconda possibilità di riscatto per questa giovane ragazza per realizzarsi in tutti i campi.

E’ un romanzo pieno di personaggi, di uomini, di donne, di bimbi, di cani, di mille razze di cani, dove hanno un denominatore comune il sentirsi soli ma l’esistenza di questo canile porterà nuova speranza in tutti questi cuori!

E’ un libro che dovrebbero leggere tutti quegli stronzi che proprio, in questo periodo, non sentono più l’esigenza di avere un cane e li abbandonano chissà dove, per il semplice fatto “che tanto sono dei cani”, questa storia insegna che questi animali possono dare tantissimo, se vengono trattati, curati e amati come dovrebbero!

So di dire banalità scontatissime, ma pure quest’estate leggerò di animali abbandonati in autostrada, mah.

Annunci

8 pensieri su “Il rifugio dei cuori solitari – Lucy Dillon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...