Il buio oltre la siepe – Harper Lee

wpid-20140921_112400.jpg

Una storia ambientata in America, in Alabama, a Maycombe intorno agli anni 1930, la schiavitù era stata abolita ma non era stata abolita mentalmente dai bianchi il fatto di sentirsi superiori, il disprezzo per il diverso, per gli uomini di colore. Tema fin troppo attuale, ahimè, ancora nel 2014.

Una storia raccontata dalla piccola Scout, figlia di un uomo bianco antirazzista avvocato, il signor Atticus, che sarà incaricato di difendere un uomo di colore, accusato ingiustamente, di violenza carnale su una ragazza bianca(in realtà picchiata dal padre considerato da sempre un vero delinquente balordo). La difesa del padre in questo caso porterà a capire quanta indifferenza, quanto razzismo c’è nella scuola in cui vanno i suoi figli. Scout essendo ancora piccola, (inizia le scuole elementari), non capisce questa avversione nei suoi confronti, solo per essere la figlia di un padre che difende un uomo di colore. In tutta questa vicenda c’è Boo Radley, un ragazzo che abita vicino a casa di Scout, il quale non esce mai di casa, questo modo di vivere porterà curiosità e paura a tutti i vicini, per non sapere cosa fa tutto il giorno chiuso in casa.

Il buio oltre la siepe è un titolo che avvolge tutto il romanzo, il non conoscere crea paura e diffidenza, stare nei propri ranghi crea divisione e pregiudizi, essere convinti delle proprie idee porta solo ignoranza, cercare di andare oltre alla siepe dove apparentemente c’è buio è la speranza della scrittrice.

Scout(bimba di 6 anni)  parlando con Jem( suo fratello 10 anni) ” No, Jem, io credo che la gente sia di un tipo solo: gente e basta!” Jem risponde ” E’ quello che pensavo anch’io quando avevo la tua età…ma se gli uomini sono di un tipo solo, come ti spieghi che non vanno mai d’accordo tra loro? Se son tutti eguali, perché passano la vita a disprezzarsi a vicenda?”

Quanto hanno ragione…

Annunci

4 pensieri su “Il buio oltre la siepe – Harper Lee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...