Un uomo – Oriana Fallaci

2015-06-16 19.52.20

Ti ritrovi dentro ad una storia immensa che abbraccia tutto quello che la vita può dare nel bene e nel male, un uomo che ci vorrebbe ai giorni di oggi, un uomo che non fa compromessi con sè stesso, con il potere, con il mondo, un uomo che insegue la libertà, la verità, la giustiza, un uomo che non ha una tessera d’appartenenza a partiti, organizzazioni, chiese o quant’altro se non la tessera dell’uomo libero che combatte per essere libero, ti ritrovi dentro anche e forse soprattutto ad una storia d’amore tra questo uomo e lei, Oriana Fallaci.

Quando si parla di Oriana Fallaci, si pensa o meglio pensavo (anche perchè non avevo letto mai nulla di lei) ad una donna dura, forte, rigida, autoritaria, poi leggo queste seicento pagine e scopro una donna sensibile, fragile, piena di ideali, innamorata e soprattutto una scrittrice con la esse maiuscola per come racconta, narra, descrive con una intensità sorprendente tutti i passaggi della vita di questo uomo greco di nome Alekos Panagulis, un rivoluzionario, autore di un mancato attentato a Georgios Papadopulos, dittatore, capo militare del regime in Grecia.

Era il 1968 e Panagulis fallì l’attentato, venne subito riconosciuto colpevole e subì per cinque lunghi anni atroci torture, sevizie ma non collaborò mai con il regime, non ci fu mai un momento che tentennò, anzi cercò di evadere, di dichiararsi contro con fermezza alla dittatura in corso. Venne restituito alla libertà, quando il regime si stava sgretolando, fu eletto deputato in Parlamento, cercando di dimostrare che gli uomini del regime appena caduto, in realtà occupavano ancora posizioni di potere. Questo spirito di ricerca della verità della libertà lo porterà a morire in un misterioso incidente d’auto nel 1976.

Oriana Fallaci incontrò Alekos Panagulis nel 1973 , subito dopo che fu liberato dallo stesso regime, pressato dal mondo intero che manifestava per lui, si innamorarono, un amore vero, profondo, fatto anche di sofferenze, di litigi, di ritorni, di silenzi, di incomprensioni, lui le dirà “Sei stata una buona compagna. L’unica compagna possibile.”

Un altro libro che dovrò rileggere perchè è bello, forte, palpitante e fa riflettere. Vi lascio con delle citazioni ma ce ne sarebbero mille!

“Ogni rivoluzione contiene in sé i germi di ciò che ha abbattuto e col tempo si dimostra il proseguimento di ciò che ha abbattuto. Da ogni rivoluzione nasce o rinasce un impero. Guarda quella francese, l’esempio che ha avvelenato il mondo con le sue bugie Liberté-Egalité-Fraternité. Fiumi di sangue e di sogni, mari di atrocità e di chimere, e poi?” ( molto attuale oggi cazzo!)

“Ci si dimentica sempre che un eroe è un uomo, soltanto un uomo, e che resistere a una tirannia, subire sevizie, languire per anni in una cella senz’aria né luce è a volte più facile che battersi nell’equivoco e nelle lusinghe della normalità”

Annunci

9 pensieri su “Un uomo – Oriana Fallaci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...