Lo straniero – Albert Camus

20150912_114708

Allora non so come iniziare e dove andrò a finire, non so nulla perchè appena finito il libro mi ha lasciato quella sensazione di smarrimento perchè forse da ignorante che sono, probabilmente non ho capito e non sono riuscito a cogliere bene il significato di questo libro, ma il fatto che sono ancora a pensarci e il fatto che sto a pensare al protagonista e alla sua cazzo di vita mi fa riflettere che forse qualcosa mi ha colpito ma cosa cazzo e allora ci ripenso..

Dopo 5 ore di riflessioni inutili e ragionamenti senza un nesso logico dico che è una storia di un uomo di origini francesi che vive e lavora da impiegato ad Algeri. Si presenta assolutamente indifferente alla notizia della morte di sua madre, partecipa al funerale con un distacco quasi fastidioso, il giorno dopo amoreggia con una sua ex collega la quale è innamorata di lui e spera di potersi sposare ma lui oltre al sesso e compagnia fine a se stessa non va, ha delle amicizie che nascono per caso e senza un grande entusiasmo sembra che porti avanti questi rapporti per inerzia e poi si arriva al culmine quando spara per 4 volte ad un arabo uccidendolo. Si ritrova in carcere e sempre con indifferenza e apatia affronta il processo dove lui ammette la colpa senza voler spiegare niente, lo candannano alla pena di morte e ha una reazione solo con il cappellano che lo viene a trovare. Rifiuta le parole del prete, rifiuta la visione della chiesa, rifiuta ogni cosa che c’è, sottolinenado come l’universo intero sia indifferente alle vite degli uomini, sembra avere la consapevolezza di questa indifferenza, di questo assurdo, che ogni scelta che si prende poi si arriverà ad una fine assurda, non so forse dovrò rileggerlo, o forse mi sto impappinando!

Ma questo cazzo di uomo di origine francese che vive in Africa preso dall’indifferenza verso tutto mi ha fatto innervosire in modo incredibile! Se qualcuno lo ha letto, mi aiuti ad uscire da un tunnel dove non vedo luce!

Annunci

7 pensieri su “Lo straniero – Albert Camus

  1. In tutta la storia è impossibile trovare un senso – e magari il senso della storia è proprio questo. O forse il titolo non si riferisce a una nazionalità bensì a una condizione: estraneo al mondo, estraneo a se stesso, estraneo alla vita e anche alla morte, al punto da poterla infliggere a uno sconosciuto scelto a caso, e senza provare la minima emozione. Insomma, lo leggi e l’unica cosa che ti viene da dire è: boh.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...