Gomorra – Roberto Saviano

20151008_171215

Una vespa, un ragazzo napoletano, le strade di Napoli e dintorni, seguirle, incrociare storie, volti, uomini, donne, ragazzini, agguati, omicidi, non dare nulla per scontato, studiare le inchieste, guardare processi e farsi una propria opinione e capire che la camorra non è invisibile, che esiste, che è forte, è potente, è mondiale, è cruda, è nel sangue di chi vive in Campania e non solo, di chi non riesce ad avere le parole per descrivere una realtà ben radicata e di chi invece le parole le ha e vuole combattere questo cancro grazie proprio alle parole, alla verità, al comunicare, a capire come nascono le interazioni tra camorra e moda, tra camorra e guerra, tra camorra e lo smaltimento dei rifiuti, la camorra e il narcotraffico, la camorra e la vita che stiamo vivendo; tutto questo è Gomorra, e a raccontarlo è Roberto Saviano.

Inutile scrivere quello che roberto Saviano porta alla luce, perchè si deve leggerlo, si deve rimanere esterrefatti si deve rimanere colpiti  per capire come il male, a volte, si trasforma in bene in un territorio che è l’Italia, sta da noi, dove disoccupazione, povertà e rassegnazione sono alle stelle, dove un kalashnikov(come azz si scrive) è una speranza, dove un giubbotto antiproiettile è un motivo di vanto, dove ragazzini iniziano la loro carriera malavitosa, osservando la zona di spaccio, dove l’organizzazione criminale copre ogni aspetto della vita sociale.

Attraverso numeri, traduzioni di processi ed inchieste salta all’occhio come il ruolo dei clan della camorra ha un potere assoluto non solo a livello regionale e nazionale ma a livello mondiale o quasi, a pensare che hanno il totale controllo o comunque tutto il traffico di droga ed armi passa nelle loro mani.

In tutta questa immondizia, in tutto questo sangue, in tutta questa follia si trovano esempi di chi ha voluto dire basta testimoniando ed comunicando, parlando non di menzogne ma di verità fin troppe volte taciute; per me queste persone sono speciali, hanno un dono che è il coraggio che non è facile potere avere, io mi rendo conto che se tu nasci in quese terre contaminate da violenza, rifiuti tossici, faide, droga è difficilissimo uscirne pulito e soprattutto come fai a dire no ad una vita già segnata in partenza.

” Così succede che le persone che ti girano vicino si sentano in difficoltà si sentono scoperte dallo sguardo di chi ha rinunciato alle regole della vita stessa, che loro hanno totalmente accettato. Hanno accettato senza vergogna, perchè tutto sommato così deve andare, perchè è così che è sempre andato, è perchè non si può mutare tutto con le proprie forze e quindi è meglio risparmiarle e mettersi in carreggiata e vivere come è concesso di vivere.”

Il finale è speranza, almeno voglio che sia per forza così, l’unico modo per potere dare un senso a questo vivere è conoscere tutti i meccanismi dei clan, sapere e capire i loro investimenti in tutti campi e così facendo, opporsi alla camorra può diventare un atteggiamento reale e possibile.

Che botta!

Annunci

3 pensieri su “Gomorra – Roberto Saviano

  1. Da napoletana ovviamente ho letto e visto il film … Che dire… Viviamo di speranza, o meglio vivono di speranze. Io ho preferito fare una scelta diversa e da 12 anni vivo a 800 km di distanza da quel mondo.. Anche per questo motivo! È molto triste lo so.. 😦 ma questa gente Napoli l’ha distrutta agli occhi del mondo intero e di cose belle ne abbiamo e anche tante! Potrei continuare per ore… Mi fermo 😉 coltivando sempre un sentimento di speranza x la mia amata Napoli!!!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...