Il cavaliere e la morte – Leonardo Sciascia

image

 

Nel pensare come modificare, o ad ampliare o fare insomma qualcosa per la mia libreria mi sono immerso nella polvere che più polvere non si poteva essere e sono arrivato ad uno scaffale pieno di fumetti e libri di scuola, tra i quali ho pescato questo piccolo libriccino di leonardo Sciascia dal titolo che mi ha attirato tra ricordi e curiosità: Il cavaliere e la morte.

Leggo che la prima edizione è del 1988 e mi accorgo come mi capita spesso quanto un libro scritto 30 anni prima sia così attuale oggi, assolutamente realistico nei pensieri e nelle tematiche di potere e di criminalità.

Siamo di fronte ad un dipinto “il cavaliere, la morte e il diavolo” di Durer, luogo dove il protagonista del racconto “Vice” passa il tempo a scoprire i colpevoli di delitti, di malaffari che affliggono l’Italia.

Questo commissario di polizia che indaga sulla morte di un avvocato ha il sensore fin da subito di chi possa essere il mandante di questo omicidio, il problema è che va a scontrarsi con una realtà più grande di lui, perchè il presunto colpevole è un potente industriale, Aurispa. Non avendo prove certe, deve indagare seguendo il suo istinto, andando contro anche al suo capo convinto che la pista da seguire sia una organizzazione terroristica rivoluzionara che risulterà una pista falsa, nata per depistare e per coprire altri omicidi futuri.

Il protagonista è malato, ha un cancro, ma la stessa società italiana è malata, corrotta, queste due cose son fortemente evidenziate fino alla morte del commissario colpito a morte da una pistola di chi aveva capito di essere scoperto.

Un libro con diverse citazioni a Ungaretti, Pirandello, Tolstoj, un libro che in poche pagine da un quadro anche colto di una realtà così vicina a noi! La polvere respirata per acciuffare questo racconto ne valsa proprio la pena!

 

«Occorre che ci sia il diavolo perché l’acqua santa sia santa»

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...