Certi bambini – Diego De Silva

image

 

Ha 11 anni, ha un nome come mille e altre mille bambini, Rosario, vive con la sua nonna Lillina, fuma sigarette, ha una pistola, uccide come un compito dato a scuola, ma a scuola non ci va, vive le strade nei dintorni di Napoli(anche se non viene detto esplicitamente), prende la metropolitana dopo aver sparato, ascolta notizie di morte come fossero notizie più che normali, aiuta un ragazzo in un centro di accoglienza, si innamora per la prima volta di una ragazza, sarà la sua prima cotta e la sua prima delusione d’amore, intanto le pagine del libro scorrono, veloci, troppo veloci, la trama parte dalla fine per arrivare ad un inizio di un bambino che compie azioni che non sa neanche lui distinguere, quale sia il bene quale sia il male, viene coinvolto in una fiaccolata per dire no a morti senza senso, per dire no alla camorra, per dire no alla vita che sta conducendo proprio Rosario, ma lui sembra non essere toccato dagli eventi esterni, viene travolto dalle regole assurde invisibili della strada che impone la propria legge, questa è la camorra, la mafia, e proprio la camorra e la mafia hanno bisogno di certi bambini per far si che la loro legge continui ad esistere, a prevalere, a vincere su tutto.

Un libro duro, forte ma assolutamente da leggere e perchè no, pure a San Valentino.

Annunci

6 pensieri su “Certi bambini – Diego De Silva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...