Todo modo – Leonardo Sciascia

20160216_191452.jpg

 

Non lo so, sarà che ero ispirato, sarà che i libri dell’editore gli adelphi erano in offerta, ma mi sono catapultato nel mondo affascinante, attuale, a volte non facile, pieno di riferimenti culturali di Leonardo Sciascia e ho preso 3 libriccini piccoli in questa edizione contenuta ed elegante senza pretese e il primo si intitola Todo modo.

Ho la sensazione che sarò ripetitivo ma quando leggo Sciascia sono affascinato dai richiami ad altre opere culturali come dipinti, o libri e sono rapito dai dialoghi tra i protagonisti che con i loro mondo tutto loro, si scontrano e si confrontano.

Qui siamo di fronte ad un pittore scrittore e direi pure professore (non sappiamo il nome) che in cerca di riposo viene attirato da un cartello che lo porta ad un albergo nel quale ne succedono di ogni. In questo pseudo albergo ci sono uomini importanti di Chiesa, politici, governanti, preti, banchieri per una sorta di ritiro spirituale e 5 donne. Una vacanza relax tra preghiera e svaghi extraconiugali in cui si intuisce una specie di denuncia sociale ai diversi poteri di allora ma direi anche di oggi, e cioè alla chiesa al suo ruolo imponente e all’ipocrisia che dietro ad una facciata perbenista si insinua il diavolo in persona, si denuncia o si critica il potere dello stato come assente, corrotto, dove i rapporti tra i ministri e rappresentanti delle banche sono regolati da loschi affari, mi sembra di scrivere cose non solo banali ma fin troppo attuali oggi nel 2016, peccato che Sciascia lo diceva con assoluta convinzione nel 1974. Ricapitolando e concludendo(perchè so già che vi sarete già rotte le balle) incontro tra i massimi esponenti tra chiesa e stato per compiere esercizi spirituali e c’è come osservatore occasionale questo pittore.. si succederanno due omicidi, vi saranno delle indagini in cui si sente anche odore di giustizia corrotta e il romanzo finirà senza chiarire movente e colpevole degli omicidi, perchè in fondo la verità è sotto gli occhi di tutti, finale che mi ha lasciato così, perchè come in tutti i gialli, thriller alla fine c’è curiosità nel capire il tutto. Poi dopo un pò che ho chiuso il libro ci pensi e ripensi e probabilmente si la verità è sotto gli occhi di tutti…

 

“Ministri, deputati, professori, artisti, finanzieri, industriali: quella che si suole chiamare la classe dirigente. E che cosa dirigeva, in concreto, effettivamente? Una ragnatela nel vuoto, la proprio labile ragnatela. Anche se di fili d’oro.”

Annunci

Un pensiero su “Todo modo – Leonardo Sciascia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...