Una storia semplice – Leonardo Sciascia

image

 

 

Mi sembra come quando vedi una serie tv che ti piace che ti prende che sei curioso di sapere cosa ci sarà dopo, così è con le letture di Sciascia, certo ogni libro è una storia a sè, ma l’intento di scoprire, di decifrare segreti, rapporti tra gli uomini che costruiscono un sistema mafioso quasi infallibile è sempre presente; pure in questo romanzo, tra l’altro il suo ultimo romanzo, un romanzo breve, tutto è tranne che è una storia semplice, o forse la verità è semplice, è lampante, è chiara, basta un brigadiere in gamba, coraggioso, attento osservatore, per scovare movente e responsabile( e non è poco anzi ce ne fossero di persone così), ma non basta non può mai bastare, l’omertà è più forte della verità stessa con un finale agghiacciante dove si rivela che non è mai quello che sembra, molte volte polizia, Stato, Chiesa, invece di essere al servizio del cittadino bisognoso, sono strumenti fondamentali per rendere imbattibile la mafia.

E così in questa domenica di sole di febbraio, in attesa di andare al lavoro, mi sono letto questo piccolo libriccino di 66 pagine, piene e ricche di colpi di scena, di verità, di pensieri che possono dare qualche possibilità, alla giustizia, di vincere o quanto meno di vivere senza inganno.

“Ma, curiosamente, il fatto di dover scrivere delle cose che vedeva, la preoccupazione, l’angoscia quasi, dava alla sua mente una capacità di selezione, di scelta, di essenzialità per cui sensato ed acuto finiva con l’essere quel che poi nella rete dello scrivere restava.”

 

 

Annunci

7 pensieri su “Una storia semplice – Leonardo Sciascia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...