Arrivederci Harry!( Harry Potter e i doni della morte)

Caro  Harry, sono arrivato alla fine delle tue avventure, mo sei pure padre, ti ho visto crescere tra mille paure, insicurezze, ti ho visto praticamente nascere e diventare un ragazzino con dei poteri che manco conoscevi, affrontare cose vertiginose, a guardarti dentro, a cercare di capire in che mondo pazzo sei nato e dove continui a vivere(almeno credo), ti dirò il nostro mondo quello reale, purtroppo, è pieno di tanti Voldemort, e non sai quanti cazzi di mangiamorte ci siano a scorazzare per le strade in nome di un Voldemort qualunque, ok ok non devo nominare quel nome o se no vengo impalato in qualche camera segreta o addirittura rinchiuso nella spaventosa prigione di Azkaban con quei dissennatori rompiballe. Ho perso il filo Harry, allora, dicevo, ah si, il tuo mondo poi non è tanto così lontano dal nostro ma certo è che mi sono addentrato senza pensieri e per diverse ore mi sono divertito nelle tue scorribande a cercare tutti i pezzi mancanti per combattere e sconfiggere sto Vold.. ops.. colui che non deve essere nominato..

In questo ultimo capitolo c’è di tutto, forse anche troppo, colpi di scena, morti, bacchette che non funzionano o che funzionano solo in mano al proprietario reale, convinzioni, bugie, verità, illusioni, doppi giochi; addirittura quasi si capovolgono i giudizi su Silente, grandissimo mago che combatte per il bene ma si scopre avere un passato non certo da santo, o Piton personaggio oscuro e fin dal primo libro ostile ad Harry e poi si scopre in realtà che in tutti questi anni e in tutti questi libri svolgeva un ruolo fondamentale per difendere il nostro maghetto in nome di un amore assolutamente puro.

Ma in tutto ciò, in tutto questo dispiegarsi di forze e verità che a poco a poco si mostrano mi è mancato qualcosa, fin dall’attesissimo confronto finale Harry Voldemort che si risolve in una frazione di secondo ma è possibile che dopo 7 libri mi fai morire così un nemico così tanto temuto? Ho atteso invano dei retroscena dagli zii di Harry soprattutto dalla sorella della madre di Potter, Petunia, zero. Il ruolo di Draco Malfoy a me è poco chiaro, ho sentito poco pathos quando si scopre il vero volto di Piton mentre mi è piaciuto molto il riscatto finale di Neville che fin dai primi libri era un ragazzino sfigatello e preso in giro da tutta la scuola e poi alla fine determinante ad uccidere Nagini, ed infine toccante il momento in cui muore il povero Dobby.

Caro Harry mi dicono che l’ultimo libro appena uscito ora sia una boiata pazzesca e allora mi fermo qui con la promessa che magari ti rileggerò per apprezzare un pò di più questa saga indubbiamente da leggere. Salutami Ron ed Hermione, splendidi esempi di amicizia che noi esseri umani (o babbani che siamo) vorremmo per una vita intera!

Annunci

10 pensieri su “Arrivederci Harry!( Harry Potter e i doni della morte)

  1. Anche io ho notato il mancato riconoscimento pubblico del vero Piton, ma è sempre stato quello che voleva lui, mi ha dato un pò la sensazione di aver seguito le sue ultime volontà 😉
    Lo scontro finale non è durato attimi per me, sono anni che combattevamo e lo hanno ucciso poco alla volta fino a quando non è bastato un misero colpetto per finirlo. A me è sembrato una scelta azzeccata.
    Ho apprezzato anche il fatto di aver lasciato dietro la zia, sarebbe stata falsa se alla fine fosse cambiata. Meglio un addio deciso!
    Per quanto riguarda lo script uscito da qualche mese penso che valga comunque la pena di leggerlo 😉
    Ma forse sono troppo di parte; ho iniziato a leggerli quando avevo 11 anni, e praticamente sono cresciuta con loro 🙂

    Liked by 1 persona

      • Mah, tutto quello che c’era da sapere su Petunia lo abbiamo capito dai ricordi di Piton. Il riscatto più bello è stato quello del cugino, anche se durato pochi secondi. Troppa gelosia e inviadia da parte della zia …
        Draco l’ho apprezzato con l’avanzare della storia. Mi è sempre sembrato un ragazzo che non sapeva “vivere”. Anche lui troppo geloso di Harry, più dei suoi amici che del resto credo. Avrebbero potuto essere amici, se non fossero stati così diversi. Peccato però. Draco è il classico ragazzo che trovi in tutte le comitive, mai davvero leader ma mai che lo voglia davvero fare 😉 Non cattivo però, semplicemente sciocco.

        Liked by 1 persona

      • Draco mi è piaciuto per i sette libri ma proprio in quest’ultimo era influenzato da Voldemort da venirne fuori troppo debole ma forse io mi aspettavo più cattiveria che non aveva. Insisto nell’immaginarmi il duello finale voldemort e Potter apocalittico invece pluff un incantesimo out. È vero che distrutti gli hocrux era più debole ma boh! Ora guarderò tutti i film!

        Liked by 1 persona

      • No infatti, alla fine Draco non è mai stato cattivo.
        Capisco quello che dici sullo scontro finale…un solo incantesimo, tra l’altro l’Expelliarmus (ma ormai era il segno di Harry).
        Guarda guarda, da appassionata ti dico che sono fatti bene (piccole differenze ovviamente ce ne sono per ovviare ai problemi della regia). Buon divertimento allora! E fai un pensierino sullo script “La maledizione dell’erede”, ho anche scritto un post al riguardo se ti può servire https://wordsinfreedomblog.wordpress.com/2016/09/26/e-tempo-di-harry-potter-always/
        Ciao 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...