W Stefano Benni – Pane e tempesta

 

Si entra in un mondo immaginario, fantastico, reale, fantasioso e non ne vuoi uscire più perchè è un mondo pieno di personaggi incredibili, comici, goffi, inventati, veri, multicolori, assolutamente irreverenti e simpatici da volerli bene fin dalla prima presentazione del primo personaggio che è il nonno Stregone..

Siamo a Montelfo ma potremmo essere nel nostro paese nativo in cui tutti conoscono tutti, dove tutti hanno delle storie da raccontare che rappresentano quello che siamo stati e che siamo. Comicità, ironia ma anche amare verità ci mettono davanti ad un paese che è soggetto ai cambiamenti moderni che non sempre sono sintomo di benessere, di progresso.

Questi fantastici uomini e donne di Montelfo si nutrono di pane e tempesta perchè grazie ai loro ricordi, esperienze affrontano la vita senza timore, sfidando regressione economica, epidemie planetarie, tempi climatici avversi, non è facile anzi è molto dura ma per chi ha vissuto di “pane e tempesta” niente è impossibile.

C’è consapevolezza di tempi difficili, ma la speranza non muore mai, l’unione fa la forza ci si rimbocca le maniche e via. Un libro che ti lascia stampato il sorriso in faccia per tutte le sue 248 pagine, facendoti riflettere sulle cose che ti accadono intorno.

Ora mi tocca leggere “Bar sport” e tutti i libri di Stefano Benni, sì, grande pecca non avevo ancora letto nulla di lui, rimedierò al più presto!

 

 

Annunci

14 pensieri su “W Stefano Benni – Pane e tempesta

  1. Se ti è piaciuto questo allora si che devi leggerli tutti…io l’ho fatto perché adoro il suo modo di scrivere, profondo e scanzonato. Ti consiglio di partire da “Saltatempo” e poi “Elianto”…a seguire “Di tutte le ricchezze” e poi…via via gli altri, e naturalmente “Bar sport”… 😉

    Liked by 2 people

  2. E’ uno dei miei autori preferiti… e continuo ad amare la sua scrittura nonostante i cambiamenti degli ultimi anni… ad un certo punto s’è percepita come una “rottura, uno spezzarsi” e forse anche per questo mi piace ancora tanto… ora sono alle prese con l’ultimo ” la bottiglia magica”… strepitoso….
    Ah… piacere… mi chiamo Tati… passavo da qui…

    Liked by 2 people

      • c’è stato un solo libro edito dalla Sellerio ” la traccia dell’angelo”, un libro sulla malattia, la depressione, la cura … è un libro che non è così immediato allacciare a Benni… è nero ma pare quasi rassegnato… ecco dopo quello sembra che l’autore sia tornato sulla vecchia strada ma è come se avesse perso dei piccoli frammenti… e con questo ultimo, pare di tornare alle ambientazioni di Elianto e dei vecchi…niente… non mi so spiegare… ti tocca leggerli! 😀

        Liked by 1 persona

  3. ( scusa… non riesco a commentare sotto la tua risposta – mannaggialapaperadiuorpreschenonlosopporto!)
    dicevamo… mille?… io sono una stordita che ne legge quattro/cinque per volta… quindi faccio casini, li sposto, poi li perdo, poi li dimentico e poi ricomincio… quindi sì… ne ho veramente tanti da leggere

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...