Lui è tornato – Timur Vermes

 

 

Adolf Hitler si risveglia 66 anni dopo in quel bunker che ora non c’è più, adesso c’è un campetto di calcio, si sveglia con la sua divisa con la sua ferrea mentalità degli anni 40, con le sue folli idee, insomma quell’adolf Hitler che abbiamo studiato nei libri alla conquista dell’Europa, sterminando ebrei e non solo, conducendo invasioni su invasioni per mantenere integra la razza ariana riappare nei nostri anni…

Un romanzo assolutamente originale che impone diverse riflessioni sulle problematiche attuali del nostro tecnologico moderno democratico mondo.

Hitler 66 anni dopo sente ancora la vocazione la provvidenza, sente che la sua Germania abbia bisogno di una guida, di un comandante che la porti lontano dalle paure che l’avvolgono. Sente il dovere di continuare il progetto misteriosamente fallito decenni prima. Osserva Berlino, il suo popolo alle prese con le nuove tecnologie, la nuova televisione, internet, le pubblicità, le nuove guerre, il rapporto con gli stranieri e si rende conto che il suo intuito non aveva sbagliato. La Merkel la definisce “una donna tozza che infonde lo stesso ottimismo di un salice piangente”. Hitler per la seconda volta nella sua esistenza si sente il vero punto di riferimento per un paese completamente destabilizzato.

Ovviamente la gente che lo incontra non crede che sia il vero Hitler, ma un attore, un comico talmente abile che verrà alla ribalta in un programma televisivo di successo. Da qui si mescola realtà commedia scherzo e porterà il corso della storia a verità paradossali!

E se non fosse mai andato via, se non fosse mai morto insomma se qualcosa di quest’uomo che al solo pronunciare il nome mette i brividi fosse ancora presente nei nostri giorni??? eh si brividi ma brividi reali per la successioni di fatti eventi che ogni giorno accadono…

Annunci

10 pensieri su “Lui è tornato – Timur Vermes

  1. E’ un pensiero terribile ma come giustamente dici, non c’è neanche bisogno di “resuscitare” Hitler, basta guardarsi intorno, in tanti lo imitano o vorrebbero farlo, sono cambiati i capri espiatori, non la tendenza a crearli. Magari non si parla di soluzione finale, ma sento in giro tanta chiusura, paure che a volte sfociano in vero e proprio odio 😦

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...