Furore – John Steinbeck

 

Storico, famigliare, drammatico, totale, doloroso, tragico, naturalistico, naturale, globale, umano, diretto, un salto nel passato ma per ritrovarsi nei tempi di oggi, fame, molta fame, poco lavoro, niente lavoro, paesaggi infiniti e miseria infinita, illusione, disillusione, eppure si va avanti, c’è la crisi economica, la grande depressione negli stati uniti, i raccolti sono scarsi, le banche si riprendono le terre della povera gente che è costretta a lasciare casa per trovare lavoro altrove, ma altrove dove? in california dicono che c’è la raccolta della frutta, del cotone, c’è lavoro, si lascia la propria terra per l’incerto, un salto nel buio ma dicono che lì si sta bene, non è una famiglia che ha perso lavoro casa e terra, ma migliaia e migliaia che viaggiono in cerca di qualcosa che non c’è, ma loro continuano, vivono, soffrono, lottano fino all’estremo, lottano contro l’uomo, contro la natura, vita, morte, c’è una linea ben marcata, ma la povertà, la fame, la miseria, l’assenza di lavoro non fanno perdere speranza a questi uomini, donne, bambini che hanno l’unica colpa di essere nati in un periodo economicamente negativo.

La famiglia Joad è numerosa, c’è chi è stato in galera, c’è chi aspetta un figlio, c’è chi è ancorato al passato, c’è chi vuole giocare, c’è la mamma che tiene salda la famiglia prendendo le decisioni importanti, prendendosi tutte le responsabilità, c’è il padre, in teoria l’uomo di casa, arrendevole e poco incisivo, si leggono i legami famigliari come si uniscono, come esplodono, come dividono, possiamo anche riconoscere qualche dinamica che abbiamo e stiamo vivendo noi. La forza della parola è attraverso questo romanzo infinita e magica, rimani incantato dalle descrizioni dei paesaggi che cambiano che influenzano le vite degli uomini. Questo libro deve stare sul vostro comodino, nella vostra libreria o dove volete basta averlo e leggere qualche pagina per iniziare un viaggio incredibile che non finisce ma continua anche dopo l’ultima pagina!

Definirlo un classico è poco e niente, ripeto la forza della parola e dei pensieri è qualcosa di meraviglioso! Come al solito non sono soddisfatto di quello che ho scritto, vorrei ogni volta scrivere quello che ho provato nel leggerlo, non ci sono riuscito forse, l’unico modo è leggere questo “Furore” e capirete! Zilly folgorato!

 

 

 

Annunci

10 pensieri su “Furore – John Steinbeck

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...