La figlia della libertà – Luca Di Fulvio

Ragazzi qui si legge sempre meno, ma quando finisco un libro e mi lascia sensazioni, pensieri che fan si che i personaggi della storia continuano tra virgolette a vivere, è semplicemente magia… Speriamo di leggere di più cazzo!

1912, più di un secolo fa, Alcamo, Palermo, Russia, tre vite giovani segnate da drammatici eventi personali trovano una via di fuga per fortuna, per sfortuna o per casualità attraverso una nave che li porterà in un mondo nuovo Buenos Aires, ma la storia si ripete, la violenza non cessa, la mafia esiste dappertutto, la condizione della donna è zero, eppure questi tre personaggi Raquel, Rosetta e Rocco con la loro voglia di vivere contrapponedosi a ciò che non è giusto troveranno una via per la speranza anzi per quel mondo nuovo fatto di giustizia, onestà, o quanto meno intraprendono quella strada che ancora oggi sembra difficile da realizzare..

C’è tutto in questo romanzo: amore, violenza, speranza, avventura, rinascita, rivalsa, suspence, cattiveria, mafia, riconoscenza e soprattutto passione per la parola, per i libri, per la verità, consigliato, consigliatissimo!!!