Sabato sera

imagesX1IVK160

Ieri sera, sabato sera, uno come me dovrebbe uscire, andare in disco, a guardare i sederi delle ragazze o meglio broccolare tutto il mondo femminile senza distinzione o se non in disco andare in un bel pub con amici e tracannarsi di alcol, di birre, di cocktail, no troppo bello, sono andato a casa di amici a festeggiare il compleanno del loro figlio che compie 7 anni, e gli ho regalato una scatola della serie starwars lego. E’ letteralmente impazzito, talmente impazzito che mi sono fatto trascinare dal suo entusiasmo e abbiamo costruito insieme, (insieme è un parolone) il supercannone con le sue truppe.

Beh nella scatola c’erano un milione di pezzi da incastrare di colore rosso, bianco, nero, grigio, piccoli, grandi, medi, minuscoli, allora mi sono armato del libretto di istruzioni e leggo la pagina 1 e dico “Ale allora dobbiamo prendere questi 3 pezzi”, mi giro e Ale aveva già costruito una parte del cannone, era già alla pagina 5 del manuale e mi sono detto come diavolo ha fatto, son pezzi così simili e piccoli e lo vedevo tutto gioioso che con le mani trafficava e mi ha chiesto “ma zilly mi dai una mano o mi stai solo a guardare?”

Son rimasto come un baccalà fisso quasi con la bava alla bocca e mentre io cercavo di individuare il pezzo utile, lui ne aveva già uniti 20 e mi sono detto cazzo!(non a voce, non si dicono le parolacce davanti ai bambini ma cazzoooooooo)